L'addio



Il Mondo Dei Vivi E Quello Dei Morti Sono Vicini, Comunicanti, E Si Assomigliano Tanto Sono Entrambi Fittamente Popolati, Con Citt Piene Di Grattacieli E Di Quartieri In Rapida Espansione Solo La Luce Diversa E C Un Altra Cosa, Che Per Nessuno Sa Dire Quale Dei Due Mondi Venga Prima Il Protagonista Di Questo Romanzo Si Chiama D Arco Ed Uno Sbirro Morto, Pieno Di Dolore E Di Furore Stato Chiamato A Compiere Una Missione Impossibile Deve Tornare Nel Mondo Dei Vivi, Nel Quale Fu Ucciso, Per Fermare Un Massacro Di Vittime Innocenti Ma Se Il Male Viene Prima, Come Potr D Arco Invertire La Spirale.L'addio

Antonio Moresco nato a Mantova nel 1947 e vive a Milano Tra i maggiori scrittori italiani, ha pubblicato numerose opere, ultime delle quali Lettere a nessuno Einaudi 2008 , Canti del caos Mondadori 2009 , Gli incendiati Mondadori 2010 , Gli esordi Mondadori 2011 , La parete di luce Effigie 2011 , Il combattimento Mondadori 2012 e La lucina Mondadori 2013 e Fiaba d a Mondadori 201

✤ L'addio Download ➸ Author Antonio Moresco – E17streets4all.co.uk
  • Paperback
  • 274 pages
  • L'addio
  • Antonio Moresco
  • Italian
  • 21 April 2018
  • 9788809828025

10 thoughts on “L'addio

  1. says:

    Io capisco solo che c qualcosa che non comprendo e che mi sovrasta Appunti di letturaNon sono in grado di analizzare n tanto meno valutare questo romanzo.nient altro che pensieri sparsiconfusi come chi scrive Mi mancano fonti di luce che mi chiariscano l essenza di questo oscuro autore di cui avevo letto solo due testi brevi e forse marginali nella sua produzione Una fiaba d a e Zingari di merda In questa metafora dark c un angoscioso ripetersi d interrogativi.Un crescendo ossessivo che non riesco a cogliere La storia vera e propria preceduta da un preambolo dell autore che ha il pregio di stimolare interessanti riflessioni Sono qui da solo, con il telefono staccato, le ante chiuse, nella citt spopolata in questi giorni di ferragosto Sono venuto qui per scrivere questo romanzo d addio E in un momento particolare della propria vita Quello in cui ci si ferma attoniti perch arrivato il momento di cambiare strada Un momento in cui si vuole rimanere soli con se stessi Non riesco pi a sopportare i rapporti umani cos come sono configurati in questa epoca.Moresco non in sintonia con i dilaganti cinismi, le piccole esistenze che si schiacciano e si calpestano l un l altro, sminuendo sentimenti ed emozioni In questo preambolo, Moresco si sveste, si concede, condivide una parte di s uomo e scrittore in cerca di un senso Quella che, inizialmente, era concepita come lettera diretta ad una piccola cerchia di amici e lettori fedeli, diventata una comu...

  2. says:

    Mah, mi sono persa nelle riflessioni stile nato prima l uovo o la gallina , per di pi permane la sensazione che mi sfugga qualcosa non conoscendo i libri precedenti dell autore.

  3. says:

    Il romanzo sembra partorito da una cultura del tutto aliena alla mia, come se una qualche sonda l avesse ripescato dalla plancia di un astronave perduta nella nube di Oort.Non lo comprendo in pieno e, per quel poco che riesco, mi piace molto o non mi piace affatto, non c via di mezzo.

  4. says:

    Ho dato due stelle, ma non ne sono affatto convinta, tendo pi a una Un libro banale, ripetitivo, noioso.

  5. says:

    L addio, ultimo romanzo di Antonio Moresco, una parziale delusione Nulla da eccepire sull abilit tecnica dello scrittore, che non riesce per a sostenere debitamente una storia pi ripetitiva che complessa nell azione e che si risolve in un continuum di raffigurazioni violente, tanto prevedibili da soffocare ogni reazione emozionale da parte del lettore Ripetititivo anche il pensiero che propone domande senza offrire soluzioni, tanto da far concludere che lo stesso interrogarsi in fondo non sia che un inutile attivit e che rischi di complicare senza motivo il nostro stesso esistere veramente un peccato, perch le pagine introduttive facevano presumere contenuti di pi ampio significato e perch alcuni spunti visionari ed emotivamente coinvolgenti avrebbero meritato uno sviluppo meno legato a stereotipi di un certo noir di sapore americano e meno intriso di atmosfere inutilmente cupe e prive di quella vis ironica e critica che rendono godibili alcuni esempi di letteratura hard boiled.Immediatamente, nella lettura della storia, vengono in mente le belle e originali serie tv inglesi Life on Mars e Ashes to ashes, in cui ugualmente si racconta un insieme di azioni poliziesche inserite in un contesto sovrannaturale, in cui nessuno veramente consapevole della sua esistenza in vita Altro punto di riferimento, a cui il lettore non pu evitare di pensare, Zero K di Don DeLillo, mentre il r...

  6. says:

    Uno sbirro morto narra il suo ritorno nella citt dei vivi per eliminare serial killers di bambini L hard boiled innestato con il pulp splatter e i dilemmi filosofici che lo sbirro ripete ad libitum Il risultato disarmonico talvolta visionario, talaltra banale, ridondante sempre Incongruo.

  7. says:

    Credo fermamente sia il libro peggiore che ho letto negli ultimi anni

  8. says:

    Abbandonato a pagina 110 il senza capo ne coda L addio.Pesante, inutile, senza senso e senza risposte il romanzo poteva benissimo non essere scritto.

  9. says:

    Recensione pubblicata su Cronache di BetelgeuseDovrebbe essere un thriller misterioso, in cui un poliziotto decide d intervenire quando una serie di crimini efferati inizia a dilagare in citt , ma si rivela un libro abbastanza noioso Le riflessioni interiori del protagonista sulla vita e la morte sono sempre le stesse, ripetute pi volte nel corso della lettura Si potrebbe benissimo tagliare la met del libro, senza che la trama ne sia impattata.Il protagonista anche il narratore della vicenda, per cui dobbiamo basarci sulla sua descrizione personale per capire dove si trova e quale sia lo scopo delle sue azioni Si definisce un poliziotto, ma da come si comporta in alcune scene sembra essere in killer spietato La violenza infatti sovrana e gratuita in questo libro, arrivando quasi a nausearti per il troppo sangue che cola dalle pagine Scena dopo scena ci vengono mostrate e descritte delle situazioni inquietanti a cui il protagonista risponde con stragi sistematiche.L intera struttura descritta, in cui c una societ dei vivi e una dei morti che confinano, non viene sfruttata a fondo La citt dei morti ha al suo interno alcuni misteri, che per non sono analizzati L autore ci trasporta quasi subito nella citt dei vivi, lasciandosi alle spalle qualcosa che poteva essere vagamente interessante Si concentra invece sulle sensazioni e sulle riflessioni del protagonista, che dopo una decina di pagina continuano a ripetersi sempre uguali Il personaggio infatti come ...

  10. says:

    PER LA RECENSIONE COMPLETA approccio con questo autore,che ho scoperto proprio con questo libro Incuriosita dalla trama alquanto improbabile,un qualcosa di nuovo nel panorama libresco,qualcosa di inaspettato,in tutti i sensi.Seguiamo le vicende di D Arco,non sapremo mai il suo nome se non questo che a quanto ho capito il suo cognome D Arco vive nella citt dei morti,perch morto Citt dei morti molto normale uguale alla citt...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *